Stampa
Visite: 339

Concerto Davide Alogna, violino Andrea Francesco Calabrese, pianoforte 29-5-2019 ore 18 Foyer del Teatro Cilea RC - Programma  W. A. Mozart Sonata K 379 in sol maggiore  Adagio – Allegro Tema e Variazioni   L. van Beethoven Sonata ''a Kreutzer'' per pianoforte e violino op. 47 in la maggiore Adagio sostenuto – Presto Andante con variazioni Finale. Presto  C. Saint-Saens Introduzione e rondò capriccioso op. 26 - Davide Alogna ha una formazione musicale eclettica e internazionale. Si è diplomato con il massimo dei voti in violino e in pianoforte presso i Conservatori di Como e Ferrara, in musica da camera e in violino al Conservatorio di Parigi. Ha studiato composizione con Luca Francesconi e si è perfezionato all’Accademia Chigiana di Siena con Giuliano Carmignola, che lo ha definito ''un grandissimo talento''.  Ha collaborato con Natalia Gutman, Ėliso Virsaladze, Jeffrey Swann, Bruno Canino, Roberto Prosseda, Roberto Plano, Hakan Sensoy,  Alessandra Ammara, Andrea Bacchetti, Giuseppe Gullotta, Andrea Calabrese, Leonora Armellini,  Giulio Tampalini.  Nel 2017 ha debuttato da solista al Teatro alla Scala di Milano accompagnato dai Cameristi della Scala e nel 2016 alla Sala Stern della Carnegie Hall di New York con il Doppio concerto di Mozart per violino pianoforte e orchestra di Mozart. Tiene regolarmente concerti solistici in alcune delle sale da concerto più importanti del mondo dal Teatro alla Scala di Milano, Berliner Philarmonie, Smetana Hall di Praga, Salle Cortot di Parigi, Herkulesaal in der Residenz, Gasteig e Kunstlerhalle di Monaco di Baviera, Auditorium Verdi di Milano, Teatro La Fenice di Venezia, Teatro Bibiena di Mantova, Palau de Bellas Artes di Città del Messico, Teatro Colon di Buenos Aires, Prince Mahidol Hall di Bangkok, Shangai Grand Theatre, Cairo Opera House.  Ha tenuto numerose tournée da solista accompagnato da svariate orchestre tra cui i Cameristi della Scala (la Scala Chamber Orchestra), la Filarmonica Arturo Toscanini, l’Orchestra Sinfonica Rossini di Pesaro, la Filarmonica Italiana(OFI), l’Orchestra Sinfonica di Sanremo, Orchestra da Camera di Mantova, la Chamber Orchestra of New York, la Thailand Philarmonic Orchestra di Bangkok, la North Czech Philarmonic(Rep.Ceca), la Kammerphilarmonie Munchen, la Vogtlande Philarmonie (Germania), la Hungarian Chamber Orchestra(Ungheria), l’Orchestra Tchaikovsky(Russia), l’Orquestra Sinfonica de Estado de Mexico (OSEM), Orchestra de Bellas Artes), la Sinfonica di Monterrey (Messico), Cairo Simphony Orchestra, Adana State Symphony Orchestra, l’Orchestra da Camera di Istanbul, la Baskent Orkestra di Ankara (Turchia), le Filarmoniche di Kiev, di Leopoli (Ucraina), di Varsavia, di Kalisz, di Lomza (Polonia), le Filarmoniche di Ploiesti, Timisoara, Bacau (Romania), del Mediterraneo(Francia), l’Orchestra del Teatro Cilea, la Filarmonica di Gorizia, l’Orchestra 1813 del Teatro Sociale di Como, l’orchestra da Camera di Perugia, e altre ancora, con i concerti di Vivaldi, Haydn, Mozart, Beethoven,Bruch, Mendelssohn, Tchaikovsky, Saint Saens, Brahms, Katchaturian,Barber, Prokofiev, Respighi, Castelnuovo-Tedesco . Ha collaborato, anche in qualità di spalla con prestigiose istituzioni tra cui l’orchestra Sinfonica ''Giuseppe Verdi'' di Milano, con l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, con quella del Teatro comunale di Bologna, con la Regionale della Toscana (ORT), con l’Haydn di Bolzano. Nel 2009 ha vinto a Parigi il I° premio assoluto al ''Prix d’interpretation musical'' de la ''Citè Universitaire de Paris'' e dall’INAEM di Spagna. Nel 2010 gli è stato conferito dal comune di Milano il ''Premio all’eccellenza nella musica 2010''. Gli è stato affidato uno Stradivari (1717) con il quale ha tenuto concerti per Telethon in diretta RAI 1, per il Consiglio dei Ministri e un’integrale delle Sonate di Brahms negli U.S.A. È spesso  ospite di trasmissioni per Radio Classica, Radio della Svizzera Italiana(RSI), Radio France, RadioRai, Radio Toscana Classica, Radio Popolare. Ha all’attivo diversi cd da solista per le etichette Brillant Classics, Velut Luna, Phoenix Classics e Amadeus. La rivista Amadeus gli ha dedicato due volte un cd copertina (settembre 2013 e 2014) pubblicando cd monografici con musiche. Andrea F. Calabrese è pianista, compositore, direttore d’orchestra, critico letterario. Laureato in Pianoforte con il massimo dei voti e la lode nonché in Composizione presso il Conservatorio ''Cilea'' di Reggio Calabria; laureato con centodieci e lode in Scienze della Società e della Formazione presso l’Università ''Dante Alighieri'' di Reggio Calabria con una tesi di Linguistica italiana sulla Divina Commedia. Ha studiato pianoforte con Maria Matilde Espinosa Uribe, Lya de Barberiis, Sergio Cafaro, Vincenzo Balzani, ed ha seguito masterclass con Bruno Canino, Piero Rattalino e altri docenti. Ha studiato composizione con Vincenzo Modaro, perfezionandosi con Francesco Carotenuto, con il quale ha seguito anche corsi di direzione d’orchestra.  Vincitore di numerosi concorsi pianistici (1° premio A.M.A. Calabria Lamezia Terme, ''Musicainsieme'' Catania, 2° premio Messina, Taranto, 3° premio Albenga, A.M.A. Calabria) e di composizione (Roma, Cosenza). Si esibisce in qualità di pianista in Italia e all’estero. Ha suonato come pianista solista con Orchestra Filarmonica Nazionale Bulgara, Orchestra Filarmonica di Vidin (Bulgaria), Orchestra Sinfonia di Bacau (Romania), Orchestra del Teatro Cilea di Reggio Calabria, I Solisti Veneti, Orchestra da Camera di Messina, Orchestra ''Ars Musica Chamber Ensemble''. Ha collaborato con prestigiosi musicisti, fra cui Francesco Anile, Katia Ricciarelli, Mauro Maur, Jerzy Kosmala, Mauro Tortorelli, Luca Signorini, Stefano Pagliani, Davide Alogna, Jérôme Laran, Jean-Marie Londeix, Mario Marzi, Federico Mondelci, Ovidiu Balan, Gianluca Martinenghi, Julian Kovachev. Sue composizioni sono state eseguite in vari paesi (Gran Bretagna, Russia, Malta, Brasile, Venezuela, Argentina). Le sue più recenti pubblicazioni sono The performer as a musicologist  (Cambridge Scholars Publishing, Cambridge 2019), Dante tra dogma ed eresia. Forme gergali e arte della scrittura fra le righe (Leonida Edizioni 2018), Paesaggi sonori fra tradizione e innovazione, in «Musica è scuola» (Sabbiarossa Edizioni, Reggio Calabria-Roma 2018), Il darsi letterario della contemplazione: la dimensione trinitaria in Dante (Città Nuova Diffusione, Roma 2017), Ars Nova: ventuno compositori italiani di oggi raccontano la musica (Castelvecchi, Roma 2017), In & Out: introduzione alla teorica del bimodalismo, in ''Punti e Contrappunti – Voci dell’estetica musicale di oggi'', Il Corriere Musicale 2015. Ha tenuto corsi di Narratologia presso istituzioni universitarie e corsi di aggiornamento per docenti di scuole di ogni ordine e grado. È docente ordinario di Teoria dell’armonia e analisi presso il Conservatorio ''Francesco Cilea'' di Reggio Calabria.

Scarica la brochure